23 giugno 2004  ore 10,00

          Nasdaq Composite

Ancora compressi oscillando ogni seduta tra medie mobili di supporto e trendline ribassista. 

         1.994 punti    

Nuovo test su 1970  avvenuto ieri alle ore 16,45/17,00 ore italiane.

Sulla ennesima tenuta delle medie mobili appaiate in zona 1.970 , scattano le ricoperture degli short anticipatori e degli intraday rialzisti che cercano plusvalenze nell'arco delle otto ore e che portano l'indice in chiusura sulla resistenza.

Balzi estenuanti , ma ancora dentro quel pattern triangolare che impedisce di operare oltre l'intraday.

Futures su indici americani adesso negativi , anche se di poco, fanno al momento disattendere quel gap up che potrebbe dare avvio ad operazioni anticipatorie al rialzo a basso rischio.

Un palleggio tra limiti ben  individuati (lunedý a ridosso della demand line (supporto di brevissimo su 1.970 punti, ieri a ridosso della supply line,resistenza di brevissimo, su 1.995 punti) , che ancora non fornisce chiara visione sulla direzionalitÓ forte e decisa che l'indice prima o poi in queste ore deve prendere.

Supporti e resistenze di brevissimo che come giÓ detto provocherebbero effetto tecnico a catena.

Andrebbero ad intaccare livelli di supporto e resistenza di pi¨ ampia portata, soprattutto al rialzo (trendline ribassista  passante su 2000/2005 punti).

Un breakout di brevissimo su supply line, su 1.995 punti avrebbe influenza sul medio periodo per un effetto "domino", porterebbe il suo obiettivo sopra 2.010 punti, provocando breakout a catena su resistenza di medio periodo.

Nicola Pistoresi 

 Home page

Traderonline.it fornisce  una personalissima lettura grafica dei mercati azionari e consente al lettore di conoscere le basi elementari per una interpretazione tecnica di essi.
Non intende essere un supporto per operazioni finanziarie e sollecitare il pubblico risparmio. Ogni operazione effettuata interpretando i commenti   e le informazioni delle pagine pubblicate, Ŕ operazione effettuata a proprio rischio e pericolo.
con esonero assoluto di responsabilitÓ di traderonline.it e dei tecnici che collaborano alla formazione di questi reports.

Traderonline.it